HomeLista dei Desideri (0)AccountCarrelloCassa
£ $

Abbreviazioni e termini usati

Viene riportata di seguito una legenda utile a decifrare simboli ed abbreviazioni usati nelle schede di descrizione delle cultivar.
I dati inseriti sono quelli di riferimento "ufficiali" inseriti dall'ibridatore della varietà.
Occorre precisare che in alcuni casi le condizioni colturali, l'ambiente il clima possono far variare anche considerevolmente questi dati (specialmente altezza e diametro del fiore), ciònonostante essi rappresentano un dato di riferimento importante. Va detto inoltre che queste misure sono espresse in pollici pertanto i dati da me forniti sono spesso arrotondati.
Di fianco alla cultivar il nome fra parentesi indica l'ibridatore che ottenuto la varietà e il numero si riferisce all'anno in cui è stata messa in commercio (che può differire dall'anno in cui la varietà è stata ottenuta e dall'anno in cui è stata registrata).
Sotto viene indicato l'incrocio (o la sequenza di incroci da cui è stata ottenuta la varietà).

Il simbolo asterisco "*" se presente prima del nome della cultivar indica: VARIETA' TETRAPLOIDE

Epoca di Fioritura

Ee = extra early, precocissima;

E= early, precoce;

Em = early medium,precoce- media;

M = medium, media;

Ml = medium -late, medio tardiva;

L= late, tardiva;

Vl = very late, molto tardiva.

Particolarità di apertura del fiore

Emo= early morning, il fiore apre all'alba,

 Noc= nocturnal, il fiore apre di notte;

Ext = extended blooming, la fioritura dura 16 ore e oltre.

Profumo

Nofr. = No fragrant, nessun profumo;

Fr = fragrant, profumata (leggermente);

Vfr = very fragrant,  molto profumata 

Fogliame

Ev = evergreen, sempreverde;

Sev = Semi evergreen, Semisempreverde (la parte delle foglie centrali resta verde in inverno);

Dor = dormant, caducifoglia (il fogliame in inverno secca completamente)

Rifiorenza = Re

Tutte le hemerocallis di nuova generazione sono indicate come rifiorenti che in realtà ha un doppio significato:


1.la pianta emette più scapi in modo consecutivo allungando la fioritura di diverse settimane
2.la pianta fiorisce una seconda volta durante la stagione

A questo proposito è bene specificare che, potenzialmente, TUTTE le hemerocallis sono in grado di manifestare queste caratteristiche ma la seconda spesso dipende da fattori climatici, dalla presenza o meno di semi, dalle concimazioni e soprattutto dalla disponibilità d'acqua, pertanto, non essendo possibile assicurare l'avverarsi della fioritura autunnale in anni diversi nemmeno nella stessa area, è obiettivamente difficile prevederlo in aree molto diverse tra di loro quali esistono in Italia.

 

Hemerocallis diploidi e tetraploidi 

In sintesi si riportano le caratteristiche più importanti che differenziano le hemerocallis diploidi da quelle tetraploidi fermo restando che maggiori dettagli e approfondimenti sono stati riportati sulla guida.

Diploidi 2n = 22 cromosomi: possibile incrocio con diploidi, solitamente producono molti semi, spesso da uno stesso incrocio sono minori le variazioni tra piante "sorelle".

Tetraploidi 2n = 44 cromosomi:piante più robuste spesso colori più marcati, possibile incrocio solo con tetraploidi, allegagione meno frequente e solitamente basso numero di semi, possibili enormi variazioni tra piante "sorelle".

 

Guida sulle hemerocallis


Ho scritto nel 2005 questo opuscolo di 14 pagine in formato Word. Sono presenti foto e definizioni, per quanto riguarda la coltivazione, un pò di storia e di tecniche basilari per quanto riguarda l'ibridazione. Importante aiuto per chi è interessato a scoprire e capire qualcosa di più del mondo delle hemerocallis soprattutto perchè scritto finalmente in italiano!